Il racconto del sindaco

Ci sono storie che sembrano prese in prestito alla migliore letteratura giallo-nera. La scorsa settimana ne ho sentita una vera e, sarà stata la suggestione del luogo che ospitava l’evento, sarà stata la luce del tramonto, sarà stata la passione con cui il narratore ha raccontato la sua storia, l’ho trovata molto interessante.

Lo scorso giovedì, il sindaco sospeso Luigi de Magistris, ha incontrato i cittadini del comitato della Pedamentina, uno degli angoli più suggestivi di Napoli e, prima di offrirsi, come fa di solito, alle domande dei suoi concittadini, si è lanciato in un breve racconto della sua storia di uomo delle istituzioni, magistrato e poi sindaco di Napoli. Ho lasciato da parte la macchina fotografica ed ho acceso la telecamera.

Vale la pena ascoltarlo con attenzione. Il sindaco temporaneamente sospeso offre all’ascoltatore  un insieme di eventi, di persone e circostanze legati da una trama che difficilmente troveremo rappresentata dagli organi d’informazione ufficiali. Tutto sembra avere un senso, tutto quello che è accaduto a Napoli negli ultimi tre anni appare appare come parte di una storia più grande dove politica, affari e criminalità organizzata sembrano agire sullo stesso pacoscenico. La narrazione è pacata ed appassionata nello stesso tempo, ho colto sincera sofferenza nella condivisione di alcuno episodi ed ho visto ancora una forte e convinta fede nel valore delle istituzioni.

Guardate ed ascoltate senza pregiudizi, approfondite, meditate, fatevi la vostra idea, decidete da che parte stare.

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.