Gli eredi di Eduardo

L’altra sera, come probabilmente molti di voi, anche io ho visto in tv “Le voci di dentro” con Tony Servillo per la regia (televisiva n.d.r.) di Paolo Sorrentino. Bell’omaggio al teatro di Eduardo a cura della coppia della “Grande Bellezza”. Bello ma non bellissimo. Scenografia scarna e il solco dell’interpretazione eduardiana forse un po’ troppo marcato. Ad esclusione di Luca, se penso ai recenti interpreti delle commedie di Eduardo forse ho apprezzato più le messe in scena televisive di Massimo Ranieri. Semplicemente mi sono sembrate più personali nell’interpretazione e meglio costruite.

Le_Voci_Di_Dentro_Servillo_-_Padova_-_Teatro_Verdi

Servillo è sicuramente bravissimo nella parte di Antonio Saporito ma tutto il resto è trasparente. Tutto sembra essere messo in scena per far da contorno al premio Oscar compreso il di lui fratello cantante degli Avion Travel. Praticamente un affare di famiglia. La regia di Sorrentino è uno specchietto per le allodole.

questi-fantasmi-raiuno

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.